Impasto senza sale con farina bio di grani antichi, fior di latte, pomodorini, zucchine, acciughe, semi di sesamo tostati | Sara Lampis Nutrizionista
15565
post-template-default,single,single-post,postid-15565,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1400,footer_responsive_adv,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-13.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

Impasto senza sale con farina bio di grani antichi, fior di latte, pomodorini, zucchine, acciughe, semi di sesamo tostati

Focus sulle zucchine

Appartengono alla famiglia delle Cucurbitaceae insieme ad altri prodotti di uso comune: zucche, cetrioli, meloni e angurie. Originarie dell’America Centrale sono ormai coltivate in Italia e presenti sul mercato da aprile a ottobre. 

Le Cucurbitaceae sono ottime fonti di acqua: non per nulla meloni, cetrioli e soprattutto angurie accompagnano i mesi estivi. Povere di calorie, ma con una buona capacità saziante, grazie anche alla presenza di fibre, sono ottimi componenti delle diete per il controllo ponderale. A differenza delle altre Cucurbitaceae zucca e zucchine perdono gran parte di acqua in cottura, ma contengono discrete quantità di sali minerali, tra cui calcio, ferro, potassio e fosforo. Buono è anche il contenuto di vitamine come vitamina C e beta-carotene.

Le zucchine sono considerate tra gli ortaggi più digeribili e sono veramente versatili in cucina.