Insalatina di cappuccio viola marinato | Diario della Dr.Ssa Sara Lampis
15080
post-template-default,single,single-post,postid-15080,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1400,footer_responsive_adv,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-13.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

Insalatina di cappuccio viola marinato

Focus sulle antocianine

Le antocianine sono flavonoidi responsabili della colorazione rossa, blu e porpora di molte strutture vegetali (foglie, petali, bacche e radici). La funzione di questa sottoclasse di flavonoidi è principalmente legata alla protezione delle piante dalla luce e all’attrazione degli insetti per l’impollinazione.

Le principali fonti alimentari di antocianine sono i frutti rossi e i frutti di bosco, le rape rosse e le arance rosse, ma anche il cappuccio viola, le ciliegie, la melagrana, il mais rosso, il radicchio rosso, il karkadè.

I flavonoidi hanno suscitato l’interesse del mondo scientifico dopo che il loro apporto con la dieta è stato messo in relazione con una significativa riduzione di rischio di alcune malattie cronico-degenerative.

I flavonoidi appartengono a loro volta alla famiglia dei polifenoli.

Questi ultimi a differenza delle vitamine, non sono necessari né per la crescita e lo sviluppo, né per il mantenimento delle normali funzioni dell’organismo. Tuttavia, sono numerosissimi gli studi che indicano la possibilità che possa essere loro attribuita almeno parte degli effetti protettivi che gli alimenti vegetali svolgono nei confronti delle malattie croniche.

Alle antocianine sono stati attribuiti numerosi effetti positivi per la salute: proteggono il cuore e il sistema cardiovascolare; stimolano la risposta del sistema immunitario contro i patogeni e riducono le principali manifestazioni dell’infiammazione; hanno potere antiossidante; aiutano a contrastare e ridurre il fenomeno di invecchiamento cellulare; svolgono una potente azione anti-tumorale.

Inoltre sono efficaci contro le malattie neurodegenerative e proteggono gli occhi e la vista.