LA ZUCCA|Dr.ssa Sara Lampis Biologa nutrizionista
15037
post-template-default,single,single-post,postid-15037,single-format-standard,bridge-core-2.5.9,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1400,footer_responsive_adv,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-25.7,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.6.0,vc_responsive

La zucca

La zucca

Il suo colore, un buon biglietto da visita

Che cos’è

 

La zucca è un ortaggio appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee insieme a zucchine, cetrioli, melone e angurie. Per conoscere le sue origini bisogna andare indietro, nel tempo e nello spazio, e tornare al Messico precolombiano, quando la zucca era l’alimento base nella dieta degli indiani. Le qualità più note sono le  massime e le moscate, arrivate in Italia insieme a patate e pomodori nel XV secolo. Le zucche maturano in agosto ma se tenute in un ambiente asciutto, buio e fresco, come tradizione vuole, durano fino a Carnevale.  I semi di zucca si seminano in primavera, ponendo 4-5 semi in ogni buchetta, distanti l’una dall’altra tanto per far crescere le piante comodamente. È preferibile l’esposizione in pieno sole oppure in penombra, assicurandosi che ci siano almeno 7 ore di sole necessarie per farle maturare. Quando la pianta è secca e la zucca suona a vuoto è pronta per essere raccolta.

 

Che cosa contiene

 

La seguente tabella illustra i componenti contenuti in 100 g di alimento:

Parte edibile, %81
Energia, ricalcolata, kJ78
Energia, Ric con fibra, kJ82
Energia, ricalcolata, kcal18
Energia, Ric con fibra, kcal19
Proteine totali, g1,1
   Proteine animali, g0
Proteine vegetali, g1,1
Lipidi totali, g0,1
   Lipidi animali, g0
   Lipidi vegetali, g0,1
Colesterolo, mg0
Carboidrati disponibili (MSE), g3,5
   Amido (MSE), g1
   Carboidrati solubili (MSE), g2,5
Fibra alimentare totale, g0,5
Alcol, g0
Acqua, g94,6
Ferro, mg0,9
Calcio, mg20
Sodio, mg1
Potassio, mg202
Fosforo, mg40
Zinco, mg0,2
Vitamina B1, Tiamina, mg0,03
Vitamina B2, Riboflavina, mg0,02
Vitamina C, mg9
Niacina, mg0,5
Vitamina B6, mg0,02
Folati totali, µg10
   Retinolo eq. (RE), µg599
   Retinolo, µg0
   ß-carotene eq., µg3594
Vitamina E (ATE), mg1,06
Vitamina D, µg0

Tratto da BDA-IEO, 2018

La zucca è una vera e propria miniera di beta-carotene, che fornisce il tipico colore giallo-arancio. Contiene anche importanti minerali come ferro, potassio e calcio. È inoltre una buona fonte di vitamina C e di folati.

 

Che cosa bisogna sapere

 

La polpa della zucca compatta e zuccherina, ha proprietà lassative, diuretiche e rinfrescanti. Il beta-carotene è importante per il nostro organismo dal punto di vista nutrizionale. È innanzitutto un ottimo antiossidante, capace dunque di contrastare l’insorgenza dei radicali liberi ed è un precursore di vitamina A. Quest’ultima ha influssi benefici sulla vista e sulla pelle e permette alle ossa di crescere in modo omogeneo. Per questo una giusta assunzione di beta-carotene è consigliabile soprattutto per i bambini e giovani nell’età della crescita. Sebbene zuccherina il suo consumo non è da escludere a nessun tipo di persona, nemmeno ai diabetici e a coloro che devono affrontare un dimagrimento. Possiede proprietà antidiabetiche e antipertensive. È tra i più efficaci alimenti nel controllo del metabolismo degli zuccheri, e quindi nella regolazione dei livelli di glicemia nel sangue e nel riequilibrio del peso corporeo.

Fonte: Sorrentino N., Bay A., Cosa Mangiamo, Mondadori, Milano 2011.

Fonte: Sai quel che mangi, qualità e benessere a tavola.

Fonte: Medicinal and biological potential of pumpkin: an updated review. Nutrition Research Reviews (2010), 23, 184–190